Una famiglia americana

Ti racconto un libro

Una famiglia americana

di Joyce Carol Oates

Romanzo | Narrativa straniera

Titolo originale: We Were the Mulvaneys

Pubblicazione: 2014

Pagine: 502

Perché questo libro?

Se ami l’uso che si può fare delle parole, questo libro fa per te. Se come me le sottolinei e le evidenzi con un postit, alla fine ti ritroverai con millemila foglietti colorati che spuntano dalle pagine.

Più di ogni cosa mi ha colpito come Joyce Carol Oates riesca ad accostare gli aggettivi, da me così poco amati, specie in scrittura peggio solo gli avverbi.

Se poi oltre a leggerlo lo si ascolta, le parole risulteranno accordi.

Bramavano l’attenzione di mamma, cercavano di fare colpo su lei. Come i cani sempre pronti a scodinzolare e i gatti che tenevano la coda ritta come micini. Ehi mamma, guarda me! me, me!

“Bramavano l’attenzione di mamma, cercavano di fare colpo su lei. Come i cani sempre pronti a scodinzolare e i gatti che tenevano la coda ritta come micini. Ehi mamma, guarda me! me, me!

Ora, tutto era cambiato. In modo irrevocabile”.



Joyce Carol Oates

Nata il 16 giugno 1938. negli Stati Uniti, Lockport, New York.

Nel 1963 scrive il primo di oltre cento libri – With Shuddering Fall. E che dire dei settecento racconti?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close